Il paradosso dell’alimentazione moderna (-70%!!!)

By | novembre 10, 2015

Oggi voglio condividere con te un tema di vitale importanza!

Sono certo che anche tu hai già sentito dire che il cibo di oggi non è più quello di una volta.

Ma oggi scoprirai veramente perchè e come questo influisce sul tuo benessere e forma fisica…

cibi-poveriSiamo sempre più persone su questo pianeta. Dove decine di anni fa c’erano campi coltivati, oggi ci sono case, palazzi, strade e parcheggi.

Una volta ogni famiglia aveva il suo orto, frutteto, e anche i propri allevamenti. Oggi il nostro stile di vita è cambiato: siamo più sedentari e il lavoro è molto più frenetico e abbiamo poco tempo per cucinare e per mangiare… altro che coltivare!

Oggi il nostro “orto” è diventato il supermercato, dove il cibo è vario e abbondante, o addirittura il bar oppure i Fast Food.

Oggi si può trovare ovunque di tutto e di più, dalla frutta e verdura fuori stagione ai cibi surgelati, inscatolati, precotti o già pronti!

Tra coltivazioni intensive in terreni ultra sfruttati, inquinamento, diserbanti e fitofarmaci utilizzati nei campi, raccolta anticipata, trasporti, lavorazione e congelazione degli alimenti, il cibo che mangi oggi ha perso fino al 70% dei nutrienti!!!

I nutrizionisti oggi sanno che frutta, verdura e cereali hanno perso fino al 70% dei nutrienti vitali.

In pratica oggi la dieta mediterranea NUTRE solo piu’ a META’!

Ecco un articolo comparso alcuni anni fa sul quotidiano che parla proprio di questo paradosso (e intanto la situazione oggi è ancora peggiorata rispetto a qualche anno fa).

dieta-mediterranea

super-nutritionEcco qui alcune scoperte tratte dal libro “The New Supernutrition”, del dott. Richard A. Passwater, direttore del centro di ricerca di nutrizione di Solgar, nel Regno Unito e autore di numerosi libri e articoli in tema di nutrizione.

  • Gli alimenti surgelati perdono il 25% delle sostanze nutritive nel processo di bollitura, il 25% durante il congelamento, il 15% nello scongelamento e il 24% durante la lavorazione. Rimangono proteine​​, grassi e carboidrati. Si perdono vitamine, oligoelementi, acidi grassi essenziali.
  • Il cibo fresco cucinato può perdere fino al 56% dei loro nutrienti durante il processo di lavorazione.
  • Gli alimenti inscatolati perdono il 30% delle loro sostanze nutritive nel processo di ebollizione, il 25% durante la sterilizzazione, il 27% quando perdono succo e il 12% nel riscaldare.
  • Il succo d’arancia appena spremuto può perdere fino al 2% del suo contenuto di vitamina C ogni giorno per rimanere in frigorifero.
  • Gli spinaci possono perdere metà il loro contenuto di vitamina C quando sono conservati a temperatura ambiente per tre giorni.
  • La lattuga perde un quarto delle sue vitamine A e C e un paio di giorni, pur essendo correttamente refrigerata.

E quindi? A cosa porta tutto questo?

Tutto questo porta a degli squilibri nutrizionali. Eccessi di cose che non ti servono e carenze delle cose che ti servono!

Eccessi di: Carboidrati semplici, zuccheri, sale, grassi saturi, colesterolo, additivi chimici, conservanti, coloranti…

eccessi-carenze

Carenze di: vitamine, minerali, fitonutrienti, fibre, proteine vegetali, omega3, acqua…

Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), è dimostrato che gli squilibri nutrizionali sono la causa del 70% delle malattie, tra cui:

  • Ipertensione
  • Diabete
  • Anemia
  • Problemi cardiovascolari
  • Stanchezza cronica
  • Sovrappeso e obesità

Per questo, oggi con la vita moderna, è necessario prevenire tutti questi problemi, INTEGRANDO ogni giorno la tua alimentazione con i nutrienti che servono al tuo corpo per vivere in salute!

tornare-in-forma-banner

Per avere un programma nutrizionale su misura per te, e un coach che ti indica la strada da percorrere in base ai tuoi obiettivi, richiedi la Consulenza Gratuita!

Cosi’ avrai anche in REGALO un interessante test per conoscere le tue carenze alimentari e il tuo livello di forma fisica!

Contattami tramite il form in questa pagina: >> Richiedi la Consulenza Gratuita <<

Raggiungi la tua Forma Fisica TOP!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *